Il viaggio di Giovannino

Data spettacolo

4

marzo
2018

Archivio

Ore: 17.00

tratto da “Le avventure di Giovannino Perdigiorno” di Gianni Rodari
ideato, scritto e diretto da Alessandro Larocca e Andrea Ruberti
interpretato da Andrea Ruberti

Clowneria 

“Giovannino Perdigiorno è un grande viaggiatore, viaggia in automobile, in moto , in monopattino, a piedi, in aeroplano, viaggia in dirigibile, col carret-tino a mano, con il treno diretto e con l’accelerato, ma un paese perfetto non l’ha ancora trovato...”
Giovannino cerca un paese perfetto dove gli errori non esistono e viaggia, attraversando paesi fantastici, incontrando persone di razze diverse, che hanno nasi a forma di pipa o che rimbalzano come palle di gomma che vivono nei frigoriferi o in case di cioccolata. Ogni volta impara qualcosa e capisce che l’esperienza del viaggio è più importante di qualsiasi perfezio-ne, perché ti fa crescere. Impara che nel viaggio tutto è compreso, anche l’errore, e quando si sbaglia è un po’ come cadere… tuttavia un buon viag-giatore trova sempre la forza di rialzarsi e proseguire nel suo cammino.

Il viaggio di Giovannino è uno spettacolo poetico e divertente, che tratta due temi , il viaggio come esperienza di vita, e l’incontro, visto come aper-tura alle razze e alle culture diverse. Pensato per i piccoli spettatori, alle prese con il loro primo vero viaggio fuori dalle mura domestiche, la scuola, dove attraversano esperienze importanti per la loro crescita, prima fra tutte la relazione con i propri simili.
Riferimenti all’esperienza del bambino
Il bambino viene accompagnato dall’attore nelle filastrocche di Rodari, dove tutto viene trattato con estrema fantasia, ed è proprio quest’ultima il veicolo principale di relazione nel mondo infantile.

Fonti utilizzate Oltre a “I viaggi di Giovannino Perdigiorno” di Gianni Rodari abbiamo utiliz-zato musiche di autori diversi percorrendo un viaggio tra i generi musicali, che vanno dal jazz di Trovesi, passando per la musica country, fino alle ban-de circensi.
Tecniche e linguaggi teatrali utilizzati
Le tecniche e i linguaggi sono: la narrazione in quanto modalità di raccon-to riconosciuta dal bambino, la pantomima come linguaggio universale del corpo, primo veicolo di gioco del bambino e la clownerie che si ispira al mondo infantile.

Condividi su