Collettivo Snaporaz

HEARTBREAK HOTEL

da un’idea di Gilda Deianira Ciao
scrittura scenica Noemi Bresciani e Gilda Deianira Ciao
compagnia Collettivo Snaporaz

periodo residenza febbraio 2016

Cosa ci fa una killer cieca in una stanza d'albergo? E cosa ci fa una casalinga disperata? E una rocker, un'anziana signora, un'aspirante ballerina, cosa ci fanno nella stanza 304 dell'Heartbreak Hotel? Cosa cercano? Da chi scappano? Cosa vogliono? E soprattutto: perché hanno lo stesso volto? Room 304 non è la risposta a nessuna di queste domande. E' la ricerca da parte di una donna della domanda mancante, dell'unica domanda che la potrà aiutare a orientarsi dentro il labirinto di specchi della propria identità.

Snaporaz è un collettivo in progress, un mutante a più teste, nato dallʼincontro tra Gilda Deianira Ciao, Matteo Salimbeni e Fulvio Vanacore.
Stiamo formalizzando un metodo che esalti la possibilità di trasformazione dei materiali di partenza, contaminando visioni, approcci, personalità.
snaporaz ha inaugurato il suo percorso nel 2015 con il progetto HeartbreakHotel: un format che si alimenta in ogni fase di lavoro rilanciando gli esiti della precedente e convogliando artisti differenti in una temporanea intelligenza collettiva.

Guarda il video promo di HEARTBREAK HOTEL (primo soggiorno) 

Photogallery

Condividi su