Taverna est

VAS

con Alice Conti, Stefano Ferraro
regia e drammaturgia Sara Sole Notarbartolo
aiuto regia Riccardo Pisani
compagnia Taverna Est

periodo residenza marzo 2016

VAS è una via drammaturgica per intrecciare racconto, corporeità, presenza attoriale e nuove tecnologie, senza che nessuno di questi elementi prevalga sull’altro. VAS è il racconto di due storie, che avvengono in due città diverse, in due singoli appartamenti che si trovano a oltre mille chilometri l’uno dall’altro. Nei due appartamenti vivono rispettivamente Camilla e Matteo. Nei due appartamenti vediamo accadere il progressivo “abbandonarsi all’amore” e le sue conseguenze, “vediamo” in molti sensi: dalle parole che si scrivono, alle reazioni fisiche ed emotive, tutto è amplificato nei segni e codici e immagini che, parimenti al corpo dei personaggi, prendono spazio nell’habitat che li circonda. I due appartamenti diventano cassa di risonanza sensoriale, visiva, emotiva: il pubblico assiste all’evolvere dei sentimenti dei personaggi come se tutto il loro interno fosse proiettato al difuori, espanso, sonorizzato. Loro stessi non hanno contezza di quello che gli sta accadendo e non si rendono conto di quando il gioco gli sfugge di mano, quando l’abbandono diventa eccessivo, quando la ricerca del dolore, che è il traino portante di tutta la relazione, non diventa troppo profonda, fino ad una richiesta di morte. La VAS è l’indice di misurazione del dolore. E’ una scala visiva di quelle che si possono vedere nei pronto soccorso degli ospedali, serve a comunicare in modo immediato una cosa difficile e rispondere con un semplice gesto alla domanda “quanto dolore hai?”.

Taverna Est, è una compagnia fondata e diretta dalla regista e drammaturga Sara Sole Notarbartolo nell’inverno del 2004 all’interno di un centro sociale napoletano, il DAMM. Il primo progetto realizzato assieme è lo spettacolo ‘O Mare, che fa parte della Selezione Premio Ustica ed è premiato come Generazione Scenario 2005. Nel 2006/ 2007 realizziamo “Santa Lucia della Bella Speranza”, in coproduzione con il Mostar Intercultural Festival e il Teatro Stabile di innovazione Galleria Toledo.
Nel maggio 2008, con “La Tentazione” la compagnia vince il Premio Nuove Creatività. Lo spettacolo è sostenuto dall’Ente Teatro Italiano, dal Teatro Stabile di Napoli Mercadante e dal Festival Primavera dei Teatri.
Nel luglio 2011 Il Faust o della bella vita debutta al Teatro San Ferdinando nell’ambito del Napoli Teatro Festival a luglio 2011 Lo spettacolo, incentrato sul Faust e sul lavoro precario, nasce con tre residenze: a Marsiglia, presso La Friche la Belle de Mai, a Napoli, presso il Teatro Area Nord e a Palermo, presso La Vicaria. Nel giugno 2012 “Santa Lucia della bella speranza” fa parte della Selezione Fàce a Fàce, parole d’Italia per le scene di Francia” ed è presentato al Théatre de La Ville di Parigi per la regia di David Lescot.
Ad aprile 2013 debutta un primo studio dello spettacolo “Mulini a Vento” realizzato in collaborazione con l’Ex Asilo Filangieri/La Balena, presso il Teatro Stabile di Napoli. Nel giugno 2013 debutta “Sueño #4”, in coproduzione con il Napoli Teatro Festival Italia, nel 2014 lo spettacolo vince la Selezione "Italia Svezia 2-2, drammaturgie per l'Europa delle Diversità" con il contributo di ERT, Teatro Arena del Sole, Teatro La Soffitta, Bologna. Nel giugno 2014, “La danse des amants” vincitore della residenza Cantieri Campsirago, debutta al Festival delle Esperidi ed è selezionato da i “Visionari” del Kilowatt Festival. Dal giugno 2015 la compagnia sta realizzando una serie di workshop su “L’Abbandono” in varie città d’Italia (ad oggi Caserta, Teatro Civico 21; Napoli, START: Palermo, Vicaria/Teatro Mediterraneo Occupato; Torino, Teatro della Caduta; Cagliari, Kyber Teatro).  I workshop sono mirati alla realizzazione della scrittura e al lavoro degli attori sul nuovo spettacolo “VAS” che approfondisce il rapporto fra teatro e nuove tecnologie raccontando una relazione incentrata su eros e dolore a distanza.
Tra gli Enti e Teatri che hanno ospitato o prodotto i nostri spettacoli, residenze, workshop: Teatro Valle, Roma; Festival Primavera dei Teatri; Festival di Sant’Arcangelo; Festival Volterra Teatro, Mostar Intercultural Festival; Cavallerizza Reale, Torino; Festival di Drò, Teatro Stabile di Napoli- Mercadante; Teatro Verdi, Milano; Kilowatt Festival, San Sepolcro; Teatro La Friche di Marsiglia; Napoli Teatro Festival Italia; ERT-Arena del Sole, Bologna; Théatre de la Ville, Parigi.

Photogallery

Condividi su