Forever Young | delirio bizzarro | primo studio

Sala Sassi - compagnia vincitrice progetto residenziale

Data spettacolo

21

luglio
2016

Corte Ospitale

Ore: 20.00

scene e costumi: Cinzia Muscolino; scenotecnica Pierino Botto; disegno luci: Roberto Bonaventura
aiuto regia: Veronica Zito; collaborazione artistica Ivana Parisi, Simone Carullo, Giovanna La Maestra
e con la coll.ne del Centro Diurno di Salute Mentale “Il Camelot”, del Teatro Vittorio Emanuele e della “Casa del Con”

produzione Carullo-Minasi e La Corte Ospitale

Un Centro di Salute Mentale e due personaggi: uno, in condizione di “pazzo per attribuzione” trascorre la propria vita a interrogare le stelle, sconvolto dal futuro, discorde con il tempo presente; l’altra, donna perfettamente integrata, ossessionata dalla carriera ma che avverte un’insania incipiente. Né pazzi né sani, Mimmino e Sofia si incontrano in una terra di frontiera - “Il Castello”- in cui il confine tra coloro che stanno dentro e coloro che stanno fuori sfuma in un indistinto resistere tra protocolli da rispettare e vite da normalizzare. Dentro il paradosso del contemporaneo - in quell’unica infelicità chiamata vita- nulla accade se non viene registrato: fuori dall’elenco non esiste nulla, non esistono gli operatori, non esiste la cura. Chissà che i malati non esistano. Chissà forse che i malati siamo noi.
L’oggi attende d’essere storicizzato, non resta che essere affetti da un delirio bizzarro che tutti ci coinvolge.

Condividi su