Residenze

David e morto 2

Babilonia teatri // Purgatorio

in residenza presso La Corte Ospitale/Teatro Herberia

Purgatorio è un progetto di Babilonia Teatri e ZeroFavole. 

 

babilonia

Babilonia teatri // Paradiso

in residenza presso La Corte Ospitale/Teatro Herberia

Ritornano nei nostri spazi della Corte Ospitale i Babilonia Teatri per l’allestimento di Paradiso, ultimo spettacolo della trilogia dantesca, composta dai precedenti spettacoli Inferno (2015) e Purgatorio (2016).

 

porco mondo compagnia biancofango

Biancofango // Io non ho mani che mi accarezzino il viso

in residenza presso La Corte Ospitale

Tre attori - Federica Santoro, Aida Talliente, Andrea Trapani - e una domanda: qual è il personaggio della letteratura teatrale la cui fragilità sembra riguardarti? Le cui parole potresti dire anche tu, tu in quanto persona e non in quanto attore?

cid 82E93455 D651 4130 901A D7116021D3B3

Blucinque // Circo contemporaneo

in residenza presso La Corte Ospitale/Teatro Herberia

Il desiderio della compagnia è quello di approfondire e finire un lavoro già intrapreso per il network In Situ nel 2014, "La Vertigine di Giulietta/il balcone" inserito, con la durata di 20 minuti, in un progetto che portava l’attenzione su architettura e movimento, interazione col pubblico e testo shakespeariano, musicato dal vivo, campionando tra parti testuali e musica di Prokofiev, rumori d'ambiente e con l'idea di comporre una drammaturgia sonora tra spazio e immagine, movimento e voce.

logo fondo trasparente 1

Laden Classe // Circo contemporaneo

in residenza presso La Corte Ospitale/Teatro Herberia

“193 problemi” è il titolo della creazione su cui il collettivo Laden Classe sarà al lavoro nel corso della residenza presso La Corte Ospitale di Rubiera.

finestra

Teatro sotteraneo // OVERLOAD

in residenza presso LA Corte Ospitale/Teatro Herberia

OVERLOAD, nuova creazione del gruppo Teatro Sotterraneo, riproduce in teatro i meccanismi della infosfera: sovraccarico di stimoli, riduzione della soglia di attenzione, e continue associazioni tra cose distanti in una rincorsa quasi tossica ai contenuti.

misantropo

Il Mulino di Amleto // Il Misantropo

in residenza presso La Corte Ospitale/Teatro Herberia

“Mi sembra di compiere così un atto d’amore verso il teatro.
Mi piace anche pensare che questo atto d’amore venga da noi,
gruppo di artisti under 35 spericolati, che rispettano e tradiscono i classici senza paura”
Marco Lorenzi

ErosAntEros AgataDavide GianlucaSacco 1

ErosAntEros // 1917

in residenza presso La Corte Ospitale/Teatro Herberia

In occasione del centenario della Rivoluzione d’Ottobre, intoniamo un canto per ridare vita alle parole e alle musiche di coloro che l'hanno vissuta, per restituire attraverso la ricerca sonora-vocale di ErosAntEros la sorpresa e la gioia dell'avvento di un tempo talmente nuovo da lasciare senza fiato.

Dokk

Fuse // Dökk studio 1.0

in residenza presso Teatro Herberia

Fuse è uno studio che opera nell'ambito delle arti digitali e del design. Fondato nel 2007 con lo scopo di esplorare le possibilità espressive date dall’uso creativo del codice e delle tecnologie digitali, nel tempo l'attività dello studio si è estesa intrecciando diversi linguaggi e assumendo diverse forme. Che si tratti di performance, di installazioni media-architetturali o di spettacoli teatrali, l'obiettivo di ogni progetto è quello di raccontare storie che possano creare una profonda connessione con il pubblico ispirando un senso di consapevolezza, curiosità, stupore e meraviglia.

MG 7757

Mattatoio Sospeso // Tu me fais tourner la tete

in residenza presso La Corte Ospitale/Teatro Herberia

Mattatoio Sospeso è una compagnia volante fondata da Marco Mannucci nel 2006 che, di volta in volta, si avvale dell’incontro di altri artisti. Arrampicata, acrobazia, teatro di strada, circo e la poetica del non ordinario alcuni dei principali ingredienti. Con echi lontani alle visioni sospese di Chagall, Mattatoio si solleva da terra per volare su case, torri, chiese e castelli. Il sospeso, la sospensione sono il non-luogo dove si annulla la gravità. Questo trasporta il pubblico e l’architettura oggetto di spettacolo in un’altra dimensione. La dimensione onirica dove tutto può accadere, non ci sono più regole: si vola, si sogna ad occhi aperti.

 

04

Kolektiv Lapso Cirk // Ovvio

In residenza presso La Corte Ospitale/Teatro Herberia

Una ricerca dell’equilibrio allo stato puro. Uno studio sul comportamento umano in situazioni estreme e pericolose sul palco.

Condividi su