Autori 2018

SCRIPT - Autori selezionati 2018

SCRIPT è un progetto ideato e promosso da La Corte Ospitale con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, volto al sostegno e alla formazione di una giovane generazione di drammaturghi attraverso la commissione di drammaturgie contemporanee ad autori under 35.
Tre sono le drammaturgie commissionate per questa prima edizione, per ognuna della quali è prevista una mise en espace all’interno della rassegna estiva L’Emilia e una notte, che tradizionalmente si svolge nei mesi di giugno e luglio nel chiostro de La Corte Ospitale.
SCRIPT è anche un progetto di sensibilizzazione a operatori e produttori italiani e stranieri che possano divenire produttori di testi commissionati grazie al lavoro di sostegno e diffusione dei testi ad opera di Corte Ospitale, che li pubblicherà in autunno.

Gli autori selezionati a cui è stata commissionata una drammaturgia originale per questa prima edizione di SCRIPT sono: Marco Gnaccolini, Camilla Mattiuzzo e Michele Mazzone.

 

MARCO GNACCOLINI

Marco Gnaccolini nasce a Venezia nel 1985, si laurea nel 2015 in drammaturgia e sceneggiatura per cinema, fumetto, radio e televisione all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma (relatore Andrea Purgatori). Fondatore e drammaturgo della compagnia teatrale Woodstock Teatro nel 2013, con la quale scrive teatro di prosa, teatro ragazzi e radio teatro, e realizza anche scenografie e costumi in altre collaborazioni (Andrea Pennacchi, Mataz Teatro). Drammaturgo della serie teatrale Notturno Goldoni (I Tre Gobbi, I Duellanti) che unisce opera lirica, prosa e Commedia dell'Arte in scena al Teatro La Fenice di Venezia dal 2016 per la regia di Michele Modesto Casarin. La drammaturgia Cadorna 1914 viene selezionata al concorso “Racconti di Guerra e Pace 2015” indetto dal Teatro Stabile del Veneto, andando anche in onda su Rai Radio3 nel programma “Tutto Esaurito” a cura di Antonio Audino. Lavora come dramaturg anche nell’opera lirica Il suono giallo (2015 – Teatro Comunale di Bologna) del maestro Solbiati per la regia di Franco Ripa di Meana e direzione di Marco Angius, vincitore premio Abbiati come “miglior novità italiana 2015”. Ultimamente lavora anche come sceneggiatore di graphic novel, per due lavori di  prossima pubblicazione assieme all'illustratore Cosimo Miorelli.

Marco Gnaccolini

 

CAMILLA MATTIUZZO

Nata a Roma il 10 marzo 1987. Nel 2011 si laurea in Filosofia presso l’Università “Tor Vergata” di Roma. Diplomata in drammaturgia presso la Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano, a Luglio 2015 vince il Premio Siae alla Creatività Teatrale con il testo “Perché a Woodstock ci ho lasciato il cuore” scritto durante l’ultimo anno di accademia.
Tra Settembre e Novembre dello stesso anno scrive un adattamento teatrale dell’Elena di Euripide che debutta il 26 Aprile 2016 presso il Teatro delle Passioni di Modena con la regia di Antonio Latella. L’adattamento fa parte del progetto “Santa Estasi”, vincitore del premio Ubu come spettacolo dell’anno 2016.
A Gennaio dello stesso anno riceve la menzione speciale al Premio Oltreparola con il corto teatrale “Libertà” e a Marzo 2017 vince il bando NdN Network Drammaturgia Nuova con il testo “Opera Sentimentale”. Attualmente collabora come autrice e drammaturga con la compagnia Domesticalchimia.

Camilla Mattiuzzo

 

MICHELE MAZZONE

Michele Mazzone è nato a Napoli il 6 giugno del 1986.
Dopo la laurea in scienze giuridiche si è trasferito a Londra, dove ha studiato teatro presso la RADA (Royal Academy of Dramatic Art) e la City Lit Academy. Nel 2016 si è diplomato in Drammaturgia e Sceneggiatura presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D'Amico” e successivamente si è specializzato come drammaturgo nel corso di Alta formazione “Casa degli artisti” al Teatro Due di Parma.

Michele Mazzone

 

Condividi su