Pubblicazione SCRIPT

SCRIPT
a cura di Roberto Cavosi
prefazione di Giulia Guerra

Marco Gnaccolini
Sex.com
Camilla Mattiuzzo
Sonnambuli
Michele Mazzone
Totem

Venerdì 9 novembre 2018 al Teatro Herberia di Rubiera, è stata presentata la pubblicazione del volume contenente i tre testi integrali, numero zero di una nuova collana editoriale curata dalla Corte Ospitale.
La Corte Ospitale, quindi, diventa editore con SCRIPT, progetto ideato da La Corte Ospitale e Roberto Cavosi e realizzato grazie al sostegno della SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, che si inserisce in una progettualità complessa di Corte Ospitale, che nelle diverse declinazioni, è attraversata da un filo che pone di nuovo e con forza al centro della ricerca la questione drammaturgica.
Gli artisti prodotti da La Corte Ospitale sono nella maggior parte dei casi autori dei testi di cui sono anche gli interpreti; i progetti residenziali ospiti a Rubiera, dove si trova il complesso monumentale dell’Ospitale, luogo unico in Italia, realizzato e ristrutturato sull’impronta di prestigiosi esempi europei, sono spesso accomunati da un’attenzione alla drammaturgia contemporanea, di recente anche internazionale. È in questo contesto che è nata l’idea di SCRIPT, sono stati individuati tre giovani autori e offerta loro una possibilità, quella di prendersi un tempo per scrivere, ed in questo stesso contesto è emersa l’esigenza di fissare su carta questo lavoro e inaugurare una la nuova attività editoriale.
Questo è tutt’altro che un punto di arrivo; -afferma Giulia Guerra, direttrice di Corte Ospitale- è piuttosto un inizio, un tendere al futuro che ci immaginiamo, quello di emisferi, quello della scrittura e quello dell’azione, in un dialogo sempre attivo; quello di sale prove con le porte aperte, perché gli attori e i registi conoscano il punto di vista dei drammaturghi, e perché i drammaturghi siano pronti a riscrivere se necessario, più e più volte, perché la contaminazione tra la parola scritta e la parola agita possa generare esiti positivi in termini di crescita individuale e di risultato finale. Ci auguriamo che questo sia un nuovo fortunato inizio, che ponga al centro la scrittura, la scrittura per la scena e giovani esperienze che possano trovare alla Corte Ospitale uno spazio di sperimentazione, di crescita, di visibilità.” 

 

Marco Gnaccolini
Sex.com
Due uomini, in cerca di riscatto sociale e di una vita piena di soldi: Mr Kremen, un disoccupato laureato in informatica con un'attività da hacker, e Mr Cohen, da ragazzo lavapiatti a uomo di mille lavori con uno dei più alti QI di tutta al California, ingaggiano una battaglia per la proprietà del sito web sex.com, il sito più ricco di tutto il reame di Internet. 
Prendendo spunto dalla vera storia, viene a raccontarsi una favola docu-fiction moderna sull'era del Web, e su quello che gli uomini sono capaci di fare quando rompono la Legge per inseguire i loro più forti desideri: Sesso, Potere, Denaro e Libertà.

Camilla Mattiuzzo
Sonnambuli
LUI: È in grado di farsi mettere i piedi in testa pur mantenendo la sua integrità?
LEI: Non lo so.
LUI: È in grado di piangere senza motivazioni serie?
LEI: Non lo so.
LUI: Qual è il segreto del successo di un buon arrosto?
LEI: Non lo so.
LUI: Perché ha fatto quello che ha fatto?
LEI: Non lo so.
LUI: Sono molte le cose che non sa. Questo è un buon punto da cui cominciare.

Michele Mazzone
Totem
Da quando Pietro ha ripreso in mano i suoi attrezzi, in paese non c'è più pace. Cosa modella notte e giorno in quel giardino? Cosa sta costruendo con tanta passione? Con tanta rabbia? Nessuno lo sa, ma una cosa è certa: non è nulla di buono. Nonostante questo, Pietro continua a martellare. Non può fermarsi, non ora. Il totem non è ancora finito.

 

Logo nero

Condividi su