Potente e fragile

Data spettacolo

26

giugno
2018

L'Emilia e una notte

Ore: 21.30 - La Corte Ospitale, Chiostro

di e con Ascanio Celestini e Giuliana Musso

Potente e fragile – progetto che ha visto la sua nascita e prima tappa al Teatro Biblioteca Quarticciolo di Roma nel marzo scorso – è uno spettacolo in cui i due attori, vicendevolmente, aprono i propri archivi per riscoprire dove sono nati storie e personaggi.
La ricerca. La scrittura. La scena. Incontri. Dati. Testimonianze. Ricordare. Riordinare. Ripensare. Aprire l’uno all’altra i propri archivi e riscoprire dove sono nati storie e personaggi. Tornare insieme nei luoghi e nei momenti in cui la vita ci è apparsa così potente e fragile da poter divenire teatro.
Potente e Fragile è un intreccio di memorie che si sforzano di raccontare la Storia. Ascanio Celestini e Giuliana Musso mettono in luce storie che zoppicano, tentativi di ricostruire le Verità. Un lavoro in corso, uno studio, un’improvvisazione, un incontro, uno spettacolo sbagliato.
Rimettere in fila le parole è un lavoro semplice. Basta registrare e trascrivere. Ma le parole di chi cerca di ricostruire la vita di qualcun altro sono pietre sbilenche che stanno in piedi a fatica. Scricchiolano. Dondolano.
Dalle parole di Giuliana Musso: “Potente e Fragile non è uno spettacolo nuovo. Non è la casa nuova costruita apposta per starci insieme. È solo un breve viaggio nei luoghi familiari a ciascuno di noi due, fatto così, senza pensarci troppo, solo per avere del tempo insieme. Un appuntamento, un incontro raro – prosegue la Musso – Tiri fuori i diari, gli appunti, apri gli album delle fotografie e uno mostra all’altro i luoghi e i momenti, parli di questo, di quello, guardi insieme le immagini e ascolti le canzoni. Ridi, ti commuovi, ti stupisci, stai zitto. Le nostre foto e i nostri posti sono il teatro che abbiamo fatto. Potente e Fragile quindi non siamo noi, sono le storie che abbiamo incontrato e fatto incontrare, le storie che ci scambiamo sul palco. E poi invece, alla fine del giro, Potente e Fragile, è vero… è anche quello che siamo noi.

Photogallery

Condividi su