Lapsus Urbano. Il primo giorno possibile

La Corte Ospitale, Chiostro

Data spettacolo

8

luglio
2020

L'Emilia e una notte

Ore: 20.00 - 22.00

un progetto di Enrico Baraldi, Nicola Borghesi, Riccardo Tabilio
coordinamento Michela Buscema
supervisione musicale Bebo Guidetti
a cura di Agorà / Liberty / Kepler 452

Lapsus Urbano // Il primo giorno possibile, un progetto audioguidato per 40 spettatori di Kepler-452 e Stagione Agorà: è una lettera dal passato per il «giorno zero» del futuro, per il primo giorno di ritorno a una presunta «normalità» del teatro.A inizio 2020 la nostra quotidianità è stata travolta dalla pandemia:nel momento più cupo delle restrizioni amobilità, socialità e lavoro, quando il teatro si è trovato da un giorno all’altro polverizzato, ha preso forma in noi il desiderio di parlare di futuro: del domani. Andare oltre, uscire in qualche modo dalle nostre case – e fantasticare. Abbiamo immaginato un gruppo di spettatori ritrovatosi insieme in uno spazio aperto: una piazza. Come dei sopravvissuti. Che cosa sarà cambiato? Che cosa può e deve cambiare? Che fare? Interpellati attivamente dalle voci del passato trasmesse in cuffia, i partecipanti a questo terzo capitolo della serie Lapsus Urbano, sono chiamati a misurare il proprio presente con il futuro possibile immaginato dagli autori, a rispondere alle loro domande, a guardarsi in faccia, a contarsi, a prendere posizione o a emozionarsi di fronte all’evocazione di un mondo nuovo del dopo-pandemia, coi suoi orizzonti e con le sue sfide.

 

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO >> LINK