Giuliana Musso è premio Hystrio alla drammaturgia 2017

Giunto alla 27^ edizione, la giuria, composta dai collaboratori, dai redattori e dal direttore di HYSTRIO Trimestrale di teatro e spettacolo ha annunciato i nomi dei vincitori. A giugno al Teatro Elfo Puccini la festa di premiazione.

 

I VINCITORI

Premio Hystrio alla regia a Romeo Castellucci
Premio Hystrio all’interpretazione a Roberto Herlitzka
Premio Hystrio alla drammaturgia a Giuliana Musso
Premio Hystrio-Altre Muse a Maria Spazzi
Premio Hystrio-Iceberg a Punta Corsara
Premio Hystrio-Corpo a Corpo ad Alessandro Sciarroni

PREMIO HYSTRIO ALLA DRAMMATURGIA A GIULIANA MUSSO

Vicentina d’origine e udinese d’adozione. Attrice, ricercatrice, autrice. Dal 2008 la sua “casa” artistica è La Corte Ospitale di Rubiera. Nei primi anni ’90 frequenta i cabaret (Zelig, Milano) e i piccoli palcoscenici. Si diploma nel 1997 presso la Civica scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano. Dal ’97 al 2001 è attrice in diverse produzioni di prosa contemporanea e di Commedia dell’Arte. Dal 2001 si dedica esclusivamente a progetti di teatro d’Indagine e scrive tutti i testi che porta in scena. Si è fatta conoscere in tutta Italia e anche in Francia (al Théâtre de la Ville di Parigi) con “Nati in casa”, un monologo sulla nascita di ieri e di oggi, ospitato nel 2004 nella trasmissione Rai Report, e pubblicato da L’Unità nella collana di dvd “Teatro in-civile” (2005) a cura di Rossella Battisti. Da qui ha preso il via un’indagine sui temi della sessualità (“Sexmachine”), della morte (“Tanti saluti”), sull’educazione religiosa (“La fabbrica dei preti”), sull’economia al femminile (“Wonder Woman”) e sulla guerra contemporanea (“Mio Eroe”).

 

Tutti i vincitori sul sito

Photogallery

Condividi su