Angeli e demoni

Stagione di prosa - Teatro Herberia

Studio sulla Gerusalemme liberata
con i detenuti e internati della casa di reclusione di Castelfranco Emilia e della casa circondariale di Modena e con gli attori del Teatro dei Venti
regia Stefano Tè
prima nazionale

 

Detenuti e internati della Casa di reclusione di Castelfranco Emilia e della Casa circondariale di Modena, ragazzi di Modena e di Rubiera insieme agli attori del Teatro dei Venti in scena con uno spettacolo sulla Gerusalemme Liberata. L'azione scenica si concentra sulla battaglia tra Angeli e Demoni, tra Cristiani e Musulmani. Nell’opera del Tasso, conflitti ideologici e spirituali, motivi epici e amorosi, intenzioni religiose e profane, si intrecciano in maniera convulsa, intensa. Lo spettacolo vuole mettere a fuoco suggestioni, suoni e azioni, che aprono ad una ambientazione desertica, un immaginario bellico che inevitabilmente conduce a vicende contemporanee. Dopo una prima tappa di studio aperta al pubblico (il 21 novembre 2014 presso la Casa di reclusione di Castelfranco Emilia) attori, studenti ed attori affrontano un percorso di prove in residenza presso la Corte Ospitale di Rubiera. Questa residenza è una possibilità concreta di permanenza prolungata fuori dalle mura carcerarie per un motivo puramente artistico, un progetto che mira a concentrare energie e risorse in una creazione che contiene la straordinarietà del percorso. Un ennesimo passo in avanti
verso l'obiettivo di rendere il teatro in carcere funzionale al teatro stesso.

 

Condividi su