L'Improvvisatore 2 - L'Intervista

a un anarchico gentile*, i suoi dei, la rivoluzione e… i cazzi suoi.

Teatro Herberia | venerdì 24 novembre 2017 ore 21

di e con Paolo Rossi
e con Emanuele Dell’Aquila e Alex Orciari
produzione La Corte Ospitale

*Per anarchico gentile non si intende qui un terrorista che prima chiede permesso e poi piazza l’esplosivo. Ma semplicemente un eversivo educato, per bene e assai generoso… cioè io.

Continua la stagione di prosa 2017-2018 del Teatro Herberia di Rubiera. Venerdì 24 ottobre sul palco Paolo Rossi con il suo ultimo spettacolo, L'Improvvisatore 2- L'Intervista, in cui si affiderà al genere dell’intervista e non mancherà la musica con i musicisti Emanuele dell'Aquila e Alex Orciari. Un gradito ritorno in Teatro a Rubiera, quello di Paolo Rossi, artista legato alla Corte Ospitale sua casa di produzione.

Gli spettacoli di Paolo Rossi sono come dei sequel. Nella sua autobiografia non autorizzata verranno ordinati per stagioni e classificati come serie teatrali. E in questa definizione avrà il suo significativo e comodo spazio L’Improvvisatore. Si vorrà ora negare che ogni artista – o presunto tale – altro non faccia che riscrivere il suo stesso primo racconto? O riallestire la stessa messa in scena? O ancora ricomporre l’unica canzone composta? Meglio, ripresentare la stessa opera sotto mentite spoglie, come riverniciare la stessa stanza? E chi è lui allora per distinguersi da questo branco di furboni perdigiorno (gli “artisti”)? L’unica distanza che può permettersi da questi fannulloni bugiardi e scansafatiche (gli “artisti”) è di confessarlo prima.
L’intervista è il seguito de L’Improvvisatore. Pur non si nega che in qualche serata, preso dall’umore del pubblico, improvvisamente potrà comparire, come da un cilindro di cristallo (d’altronde è un improvvisatore, veggente e prestigiatore) qualche momento del primo spettacolo, e qualche lampo nato sul palco ogni sera diverso ricorderà qualcosa del precedente lavoro. Ma chi potrà gridare “al ladro!”?
In questo Improvvisatore 2, ovvero L’Intervista, come in bizzarre conferenze, il pubblico sarà per forza o per forza inevitabilmente coinvolto. Ci saranno anche i musicisti, l’avanguardia de I Virtuosi del Carso. E quindi anche musica, canzoni, scimmie e cotillon. Al termine è garantito un acceso dibattito!

 

> per informazioni e biglietteria mail: segreteria@corteospitale.org - 0522621133

> consulta la scheda completa dello spettacolo LINK

 

Condividi su