Enchiridion

CHARLIE SONATA
di Douglas Maxwell
traduzione Francesca Montanino, Matteo Sintucci
con Giada Fasoli, Elisabetta Fischer, Alice Giroldini, Mauro Parrinello, Matteo Sintucci, Marco Taddei
scene Mariangela Mazzeo
cura del movimento Emanuela Serra
musiche originali Matteo Sintucci
regia Mauro Parrinello

 “Charlie Sonata” è la ‘piccola’ storia di Chick, ultimo degli ultimi, l’amico che non ce l’ha fatta, quello che ha ceduto all’alcol, che è rimasto confinato nel suo candido universo di illusioni. Ma è anche una fiaba, che ha al centro il cammino dell’eroe, disposto al sacrificio più estremo per salvare qualcuno che ama.
Questa storia comincia a Glasgow, in un ospedale dove Chick accorre al capezzale di Audrey, la figlia del suo migliore amico, finita in coma dopo un incidente. Chick è disposto a tutto per salvare Audrey e, in una corsa contro il tempo, si ritrova catapultato nei luoghi più impensati: da un pub malfamato a un teatro d’opera nel bel mezzo delle prove de “La Bella Addormentata”, dagli anni ’90 quando la sua combriccola di amici fantasticava su un futuro fatto di sogni che sembravano vicini, agli inferi dell’alcol, nel buio senza speranza.
Nel suo viaggio Chick è accompagnato da personaggi surreali e dagli amici di sempre. Il suo è un percorso pieno di difficoltà e di imprevisti, dove tutto è possibile. Con questo testo, che ha debuttato a Edimburgo nel 2018, Douglas Maxwell riesce a trattare, attraverso la metafora della fiaba, temi come il fallimento individuale, la caduta nell’alcolismo, il tramonto delle illusioni. Dopo “The Whip Hand – Il Colpo di Frusta” presentato nella stagione 2018/2019 del Teatro Stabile di Torino, “Charlie Sonata” è il secondo testo di Maxwell tradotto e rappresentato in Italia dalla Compagnia DeiDemoni/Enchiridion.

 

LA COMPAGNIA
La Compagnia DeiDemoni nasce nel 2006 da allievi diplomati alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova. Da allora è attiva in progetti di drammaturgia contemporanea, attraverso la collaborazione con autori stranieri inediti in Italia, e lavori di scrittura originale. Tra i lavori principali:“Il Motore ad Acqua” di David Mamet, con il sostegno del Teatro Stabile di Genova; “Fratelli di Sangue” di Axel Hellstenius, coprodotto con il Teatro Stabile di Genova;“Tre Desideri” di Ben Moor coprodotto con Bottega Rosenguild e con il sostegno di Residenza Idra, (vincitore del premio L.A. Pedroni 2014); “L'invenzione Senza Futuro - Viaggio nel cinema in 60 minuti” coprodotto con OffRome/Teatro della Tosse/E45 Napoli Fringe Festival, rappresentato in Italia e all'estero. Nel 2019 la Compagnia trasferisce la sua sede a Torino, cambiando il nome in Enchiridion, vincendo il bando per residenze artistiche “CasaBottega” promosso dal Comune di Torino con Intesa SanPaolo e il bando “Residenze Digitali” promosso da Kilowatt Festival/Armunia con il progetto “Shakespeare Showdown”, videogioco su Shakespeare.